sabato, Febbraio 24, 2024
HomeCronacaPalermo, l'accusa choc di una professoressa di Giurisprudenza: "Il maxiprocesso fu un...

Palermo, l’accusa choc di una professoressa di Giurisprudenza: “Il maxiprocesso fu un obbrobrio”. E in facoltà è scontro con Di Matteo

L’aula Chiazzese della facoltà di Giurisprudenza piomba in un silenzio profondo quando la professoressa Daniela Chinnici dice: «Il maxiprocesso è stato un obbrobrio». La docente associata di Procedura penale sta introducendo l’incontro organizzato dagli studenti dell’associazione Contrariamente con il magistrato Nino Di Matteo (titolo “Tra riforme e lotta alla mafia: cosa è cambiato dal 1992 all’arresto di Messina Denaro?”) e si lancia in una requisitoria durissima contro le modifiche al processo penale fatte dopo le stragi del 1992: «Una novella di mezza estate — definisce così la risposta dello Stato all’attacco senza precedenti fatto dalla mafia — cambia tutto.


RACCOMANDATI PER TE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

LEGGI ANCHE

- Advertisment -

Commenti recenti