mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeRegioniMilanoL'anello di carte che avvolge il Meazza spiegato dall'avvocato

L’anello di carte che avvolge il Meazza spiegato dall’avvocato

“Il tema centrale al momento resta quello del vincolo culturale che è stato posto per San Siro”, spiega il legale Antonio Ditto, esperto di giurisprudenza societaria

Che ne sarà della Scala del calcio? Diventerà un monumento vuoto al cemento armato, ma sul groppone del Comune, come da minaccia un vincolo della Sovrintendenza? Sarà venduto, come minaccia Beppe Sala? Tornerà a essere una rinnovata casa in comproprietà tra Inter e Milan, come blandisce l’ultimo progetto di restyling con tanto di quarto anello? I rossoneri andranno a San Donato? Da soli o con i cugini? La telenovela è  complicata e da tempo somiglia a una storia di carte bollate, giudici e perizie in cui è difficile mettere la testa. Ci vuole competenza professionale, e anche una bella passione, per capire questi percorsi “davvero molto all’italiana”. Passione e competenza come quelle di un avvocato milanese (ma milanese acquisito, ci tiene a dire: dunque immune da tifoseria). Si chiama Antonio Ditto, il suo campo d’azione è la giurisprudenza societaria, la contrattualistica, che spesso si incrocia con le pubbliche amministrazioni.


RACCOMANDATI PER TE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

LEGGI ANCHE

- Advertisment -

Commenti recenti