mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeSportInno alla diversità

Inno alla diversità

Il numero del 24 febbraio di S-Print, la newsletter di Emanuela Audisio. Iscriviti gratuitamente attraverso il link che trovi sotto al primo paragrafo

Sussurrò, non cantò. Con la sua voce di seta. Non a caso lo chiamavano Lover Man. Fu sexy, soul, funk. Impossibile non lasciarsi andare e non muovere i corpi. Good vibes only. Nessuno aveva mai servito al pubblico, anche a quello televisivo, un inno on the rocks come il suo. Sensuale più che patriottico, lascivo, con l’odore di lenzuola sfatte.


RACCOMANDATI PER TE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

LEGGI ANCHE

- Advertisment -

Commenti recenti